UditoTre tipi di ipoacusia: trasmissiva, neurosensoriale e mista - Buonascolto | Centro Acustico Padova

3 Aprile 2018

L’ipoacusia o l’indebolimento dell’apparato uditivo è un disturbo che condiziona la quotidianità della vita delle persone che ne soffrono.
In Europa 70 milioni di cittadini soffrono per una riduzione della capacità uditiva ed è stimato che tale numerò tenderà ad aumentare oltre il 25% entro il 2025.

Quali sono i tre tipi di ipoacusia?

Esistono tre tipi di perdita uditiva che si differenziano in riferimento alla zona compromessa e al livello di gravità del disturbo uditivo:

  • Ipoacusia trasmissiva: riguarda l’orecchio esterno e medio e di solito presenta un livello lieve di deficit uditivo.
    Le cause riconducibili a questo tipo di ipoacusia sono: il cerume, infezioni virali, timpano perforato, accumulo di liquido o la crescita ossea anomala nell’orecchio medio come l’otosclerosi. Per il trattamento della sordità trasmissiva non è necessariamente prevista l’applicazione di una protesi acustica anche se tale soluzione è consigliata per affrontare rischi legati alla difficoltà scolastiche nella comprensione orale e scritta.
  • Ipoacusia neurosensoriale: è localizzata nell’orecchio interno e parti annesse, presentando un livello grave di sordità. Si verifica quando la coclea o il nervo acustico vengono danneggiati e tale malfunzionamento determina la difficoltà di inviare con precisione gli impulsi elettrici ai centri celebrali. La perdita d’udito neurosensoriale è quasi sempre permanente.
    Le cause possono essere ricondotte a fattori genetici, al naturale processo di invecchiamento, a malattie o ad esposizioni prolungate di forti rumori.
    Per il trattamento della sordità neurosensoriale sono consigliati apparecchi acustici ma in casi molto più gravi anche l’intervento di impianti cocleari.
  • Ipoacusia mista: può dipendere sia dall’ipoacusia trasmissiva che neurosensoriale. Anche per questo tipo di sordità è necessaria una diagnosi che individui il livello di perdita uditiva.

Se il grado di perdita uditiva è lieve o medio, un adeguato dispositivo acustico può migliorare la capacità uditiva amplificando la percezione del suono.

In generale, per diagnosticare il livello di ipoacusia è raccomandato sottoporsi ad un controllo dell’udito gratuito allo scopo di individuare la soluzione acustica idonea alle esigenze uditive di ciascun paziente.

 

 

http://www.centrobuonascolto.it/wp-content/uploads/2018/03/logo1.png
Buonascolto

Con Buonascolto puoi ritrovare il piacere di sentire. Il nostro staff ti supporterà durante il tuo percorso di riabilitazione uditiva per aiutarti a riscoprire i suoni di ogni giorno.
Siamo pronti a rispondere a tutte le tue esigenze uditive, offrendoti i nostri prodotti e servizi con attenzione e professionalità.

© 2018 – Centro Acustico Buonascolto | P.IVA 05098870289 | Powered by Udibox | Consulenza Tecnica Specialisti dell’udito